Borsa Magrì per Remigius

remigius-2Remigius Dayaye Sukumah, per gli amici Remì, vive a Usa River, nei pressi di Arusha in Tanzania. Lo abbiamo conosciuto al dispensario farmaceutico del Nkoaranga Hospital, dove lavorava distribuendo medicinali alla popolazione locale. Grazie alla sua grande passione per lo studio, aveva già conseguito un diploma in farmacia, e nel 2015 il governo della Tanzania gli ha riconosciuto il premio come “miglior lavoratore” dell’ospedale. Ma il più grande desiderio di Remì era poter apprendere di più, studiare per capire come realizzare i medicinali a costi minori, e consentire così alle persone più povere di acquistarli. Ma conoscenze così approfondite si acquisiscono solo all’università, e Remì non aveva nessuno che potesse pagargli gli studi.

Per questo, alla fine del 2015, Studenti Senza Frontiere ha deciso di accompagnare Remì nella sua sfida di continuare gli studi per migliorare il servizio farmaceutico del Nkoaranga Hospital. SSF sostiene attualmente tutte le spese di Remì per la laurea quadriennale in Farmacia presso l’università “Kampala International” di Dar Es Salaam.

In Tanzania, secondo i più recenti dati della Banca Mondiale, il rapporto tra le spese annue per uno studente universitario e il PIL pro capite è del 660% . Si potrebbe approssimativamente dire che il costo di un anno di studi universitari di uno studente è pari a quanto un genitore guadagna in 6 anni di lavoro. Ciò rende molto difficile la creazione di una forza lavoro specializzata che soddisfi i bisogni di una popolazione di 49 milioni di abitanti. Nel settore sanitario, per esempio, al 2010 risultava operante un medico chirurgo specialista ogni 300.000 abitanti.

La “Borsa di studio Piero Magrì per Remì” è uno dei progetti del programma di educazione Speranza Tanzania, con cui SSF sostiene l’accesso a un’educazione di qualità, equa ed inclusiva, di giovani meritevoli, che desiderano laurearsi ed impegnarsi nello sviluppo delle loro comunità. Il fine ultimo di Studenti Senza Frontiere è agire sulla formazione per promuovere lo sviluppo endogeno delle comunità che vivono in realtà svantaggiate, fornendo loro gli strumenti per auto-riscattarsi dalla situazione di emarginazione in cui sono costrette.

Studenti Senza Frontiere realizza i suoi progetti nel sud del mondo, anche grazie al 5xMille di persone che hanno scelto di sostenere un gruppo di giovani che studiano per crescere, insieme, in Italia e nei paesi in via di sviluppo. Per farlo è sufficiente indicare il codice fiscale di SSF (97554370581) nella sezione volontariato.

Attraverso i suoi studi Remigius potrà acquisire competenze specialistiche sulle tecniche e tecnologie farmaceutiche, e nella gestione di un dispensario medico. Nei quattro anni successivi alla laurea Remì lavorerà al Nkoaranga Hospital (con cui ha già un contratto di lavoro). Metterà così in gioco le sue nuove competenze al fine di migliorare l’efficienza e la gestione della farmacia dell’ospedale, e con esse la capacità della struttura di fornire cure mediche di base.

La borsa di Remì è finanziata principalmente da Daniela, e dedicata a suo marito Piero Magrì “… una persona con grandi capacità su cui si poteva contare … buono, coerente, sempre animato dall’energia del bene, capace di accoglienza generosa, incapace di giudizio e lontano da ogni pregiudizio, profondo nelle intuizioni, semplice nel presentarsi, gigante nel lavoro, umile nel considerarsi, eclettico nel sapere, disponibile a consigliare e ad aiutare gli altri e roccia salda nella fede.”

Nel 2016-2017 contribuirà al progetto, sostenendo i living cost di Remì, il gruppo dei giovani del Rotaract Appia Antica di Roma.

Puoi aiutare molto, anche donando poco.


EUR
Please note! Due to the peculiarities of payment confirmation mechanism in PayPal, in order for your donation to be registered on our website, you must click on the "Return to studentisenzafrontiere@live.it" link after the payment on the PayPal payment page. Thank you for your understanding.
s2Member®